Finazzer Flory: più sinergia con gli stilisti e un museo della moda nel 2010

Durante la conferenza stampa dedicata a Milano Moda Donna, il neo-assessore alla cultura Massimiliano Finazzer Flory ha lanciato la proposta di istituire un tavolo di lavoro con gli stilisti. Annunciato ufficialmente il Museo della Moda, che dovrebbe partire nel 2010.
"Il mio appello - ha dichiarato l'esponente della giunta comunale - è ai fashion designer che fanno grande Milano, ma che a loro volta prendono dalla metropoli energie creative e imprenditoriali per svolgere al meglio la propria professione": evidente il riferimento ad Armani. "Noi abbiamo mostre, spettacoli, eventi, musica, palazzi storici - ha precisato -. Loro, che hanno attinto e attingono moltissimo alla cultura come fonte di ispirazione, possono dare decisamente di più. Finora, soprattutto durante le settimane del prêt-à-porter, il rapporto tra la moda e la città è stato di reciproca indifferenza".
L'assessore, che ha anticipato una serie di iniziative serali nel Quadrilatero durante Milano Moda Donna (vedi la news di oggi su fashionmagazine.it), ha inoltre assicurato che nel 2010 dovrebbe concretizzarsi il Museo della Moda, in una location centrale ancora da definire, focalizzato sulla storia del costume fino al secolo scorso. "Milano e, nella fattispecie, il Quadrilatero non sono solo simbolo di economia e finanza - ha concluso - ma anche di bellezza, solidarietà e generosità".
a.b.
stats