Fingen apre il suo primo outlet village in Cina

Si chiama Florentia Village-Jingjin Designer Outlets la prima cittadella a prezzi scontati che la fiorentina Fingen ha inaugurato ieri nei pressi di Jingjin a 90 km da Pechino. 50 i negozi aperti con brand internazionali del calibro di Prada, Fendi, Giorgio Armani, Tod’s, Salvatore Ferragamo, Bulgari e Versace. Entro fine anno dovrebbero debuttare altri 150 marchi.
Situato esattamente a Wuqing, il Florentia Village - che si sviluppa su 45.000 metri quadri complessivi, con una superficie di vendita di circa 34.500 metri quadri - si trova a metà strada tra Pechino e Tianjin. Proprio davanti alla stazione del treno ad alta velocità.
Il concept architettonico richiama importanti emblemi della cultura e dell’architettura italiana. La piazza del Colosseo riporta i visitatori ai tempi dell'Impero Romano. Il canale con il Ponte di Rialto ricorda invece Venezia. L'ingresso maestoso della piazza del Lusso si rifà a Firenze. I quattro quartieri, rappresentanti ciascuno un’area dello shopping, lusso, premium internazionale, sport e divertimento, sono facilmente accessibili attraverso ponti e gondole lungo il canale.
Italiana anche la ristorazione, con il Bella Vita, un ristorante di target elevato che garantisce ingredienti freschi e autentici.
Tra gli altri brand che hanno aperto i battenti nel centro ci sono Burberry, Ermenegildo Zegna, Moncler, Missoni e Lancel, oltre ai Diesel, Coach, Guess, CK Jeans, Follie Follie, Samsonite, Ports e BMW Lifestyle. Celine e Gucci hanno già selezionato i loro punti vendita e - come si legge nel comunicato di Fingen - inaugureranno a breve.
e.c.
stats