Fingen interessata a Cerruti 1881? No comment da parte della società

Fin.part pronta a vendere Cerruti 1881: questa la notizia diffusa oggi da alcuni quotidiani. Il possibile acquirente sarebbe il gruppo Fingen, ma nel pomeriggio l’agenzia Reuters ha riportato una smentita attribuita a una "fonte autorevole" della società. La quale, interpellata direttamente, si trincera dietro un "no comment".
Secondo le indiscrezioni Fingen - realtà fiorentina che fa capo ai fratelli Marcello e Corrado Fratini, attiva nell’abbigliamento ma anche nel settore immobiliare - sarebbe interessata anche a un altro brand di casa Fin.part, Moncler. Ma pure in questo caso le bocche sono cucite.
L’a.d. di Fingen Antonio Arcaro non ha mai fatto mistero sull’intenzione di arricchire il parco marchi, attualmente costituito dalle licenze Guess Jeans per l’Europa e Calvin Klein Jeans per l’Europa e l’Asia, oltre alle collezioni Codice, Spt e Trekka prodotte e distribuite dalla Sicem, rilevata la scorsa estate. Fa parte della "famiglia" Fingen anche Cotton Belt, data in licenza alla Mistral alcuni mesi fa.
Tuttavia, per ora si resta nel campo delle ipotesi.
Nessun chiarimento nemmeno da parte di Fin.part, le cui trattative per la cessione a Nemesis di Star, specializzata nel comparto stampe per tessuti, sono in chiusura per la fine di questo mese mentre sono insistenti i rumor sul passaggio della maggioranza di Pepper, forse alla società di investimenti L Capital di Lvmh (vedi fashionmagazine.it del primo ottobre).
Non ci sono aggiornamenti, invece, per quanto riguarda Frette, l’azienda che qualche tempo fa sembrava in pole position nel toto-vendite.
a.b.
stats