Finpart, crescono gli investimenti in comunicazione

Finpart, gruppo dell'abbigliamento quotato in Piazza Affari, spinge sugli investimenti in comunicazione 2002, in controtendenza rispetto alle incerte previsioni sulle spese pubblicitarie del settore nei prossimi mesi. La holding di Foro Bonaparte, infatti, ha definito un contratto di consulenza con Universal Media che affiancherà l'attività di Synapsi, la società del gruppo che si occupa del media planning e del media buying. La pianificazione del budget 2002, soprattutto per quanto riguarda la seconda parte dell'anno, non è ancora definita, ma si parla di investimenti in significativo aumento rispetto al 2001 (anche per l'entrata del marchio Cerruti) che collocherebbero Finpart tra i big spender per pubblicità. Del resto il gruppo milanese, che ha chiuso il 2001 con un fatturato complessivo di 415 milioni di euro, in crescita del 33,8% sull'anno precedente, è impegnato nell'affermazione internazionale di un sempre più consistente portafoglio brand (tra cui Henry Cotton's, Cerruti, Maska, Moncler, Marina Yachting e Frette).
l.t.
stats