Firenze: compratori in aumento a Pitti W_Woman Precollection

Sono stati circa 4.400 (contro i 4mila della precedente edizione estiva, +10%) i compratori intervenuti a Pitti W_Woman Precollection, la manifestazione fiorentina dedicata alle precollezioni che si è svolta dal 16 al 19 giugno scorsi in contemporanea con Pitti Immagine Uomo. Il numero dei negozi registrati è cresciuto del 20%.
Raffaello Napoleone, a.d. dell'ente organizzatore Pitti Immagine, si dichiara soddisfatto e sottolinea come Pitti W "sia un progetto nuovo che dimostra di ingranare e che è una rappresentazione di quanto le precollezioni siano importanti sul mercato". "Gli ottimi risultati di questo appuntamento e i consensi raccolti dai nuovi progetti (la sezione Designer Collections a Villa Vittoria e il lancio delle aree speciali sulle fragranze e sul vintage alla Dogana) ci spingono a continuare a investire sul salone", prosegue Napoleone, che si dice pronto a continuare a lavorare sullo scouting internazionale e sulla segmentazione del prodotto, "per offrire ai nostri top buyer le precollezioni donna più all'avanguardia a ogni stagione".
Da segnalare che, tra gli operatori da oltrefrontiera, si sono distinti per dinamismo gli statunitensi e gli olandesi (che hanno raddoppiato le presenze), oltre a tedeschi, svizzeri, inglesi, spagnoli e cinesi, anche se la pole position della classifica è riservata ai giapponesi.
a.b.
stats