Firenze: le creazioni di giovani stilisti all'asta per i bambini di Calcutta

Torna a Firenze, per la sesta edizione, l'asta di beneficenza dal titolo "12 giovani stilisti per Calcutta": una vendita eccezionale di abiti vintage presso le Limonaie del Giardino di via Corsini, dal 7 al 9 aprile.
Un evento organizzato dall'Associazione per i bambini dei lebbrosi di Calcutta, fondata 10 anni fa a Firenze da Michèle Migone quale sede italiana della Fondazione Dominique Lapierre di Parigi.
Sono circa 5 mila i capi d'epoca, di gala o di sartoria che l'Associazione prevede di ricevere da libere donazioni attraverso punti di raccolta aperti dal mese di febbraio fino all'11 marzo a Milano, Roma e Palermo e fino al 25 marzo a Firenze. Dopo una selezione, alcuni di questi abiti verranno esposti in una speciale mostra mercato e messi in vendita, mentre i più pregiati saranno aggiudicati ai migliori offerenti, insieme a 12 modelli vintage rielaborati da stilisti emergenti.
All'asta prenderanno infatti parte anche quattro scuole di moda: il Royal College of Art di Londra, la Royal Academy of Fine Arts di Anversa, il Polimoda di Firenze e il Fashion Institute of Technology di New York. Tre studenti per ciascun istituto dovranno rivisitare alcuni capi d'epoca trasformandoli in proposte originali, che saranno vendute accanto ad abiti firmati: per esempio, il vestito Givenchy che Audrey Hepburn indossa in "Colazione da Tiffany", donato dalla maison per questa speciale occasione. Le tre crezioni più interessanti dei giovani designer, saranno premiate da una giuria presieduta da Roberto Cavalli e composta da Sibilla della Gherardesca (direttore delle pubbliche relazioni di Pitti Immagine), da giornaliste di moda e di costume.
m.g.
stats