Fondazione Altagamma definisce i vertici

Sono stati definiti per gli organi della Fondazione Altagamma, che riunisce le imprese dell’eccellenza italiana, per il triennio 2010-2012. Come già annunciato, il primo gennaio Santo Versace ha preso il posto di Leonardo Ferragamo alla presidenza. Vice presidenti sono Andrea Illy (Illycaffè), Claudio Luti (Kartell), Paolo Zegna (Ermenegildo Zegna).
Armando Branchini è confermato segretario generale. Questi i componenti del comitato esecutivo: Matteo Lunelli (Ferrari F.lli Lunelli), Maria Cristina Buccellati (Gianmaria Buccellati), Antonio Cacace (Capri Palace), Piero Gandini (Flos), Roberto Gavazzi (Boffi), Giuseppe Prezioso (Max Mara) e Laudomia Pucci (Emilio Pucci).
Nel ruolo di amministratori figurano Stefano Agostini (San Pellegrino), Nerio Alessandri (Technogym), Jacopo Biondi Santi (Biondi Santi), Michael Burke (Fendi), Matteo Cordero Di Montezemolo (Cassina-Cappellini–Poltrona Frau), Brunello Cucinelli (Brunello Cucinelli), Andrea Della Valle (Tod’s), Patrizio Di Marco (Gucci), Jean Marc Droulers (Villa D’Este), Leonardo Ferragamo (Salvatore Ferragamo), Massimo Ferretti (Alberta Ferretti), Enrico Marinelli (Frette), Vittorio Missoni (Missoni), Vittorio Moretti (Bellavista), Andrea Perrone (Brioni), Stefano Sassi (Valentino) e Martino Zanotta (Zanotta). Tre i sindaci revisori: Federico Regalia (presidente), Stefano Alessi Anghini (Alessi) e Vincenzo Montuori (Caffarel).
a.b.
stats