Fondazione Pistoletto: un'officina nel nome di moda e sostenibilità

La Fondazione Pistoletto apre a Biella un’officina operativa dedicata allo sviluppo di una moda articolata sui principi della sostenibilità. Il suo nome è Cittadellarte Fashion–Bio Ethical Sustainable Trend ed è stata avviata ieri, alla presenza di una vasta platea di imprenditori del tessile-abbigliamento e operatori della moda, con un evento-mostra.
“L'obiettivo – ha detto l’artista Michelangelo Pistoletto, ideatore del progetto e padrone di casa - è mettere in connessione creatività, produzione, commercializzazione e sensibilizzazione al consumo, attraverso la presentazione di prodotti sostenibili, che vanno dalla materia prima al capo finito: una contaminazione fra l’arte e quel mondo della moda che cerca un nuovo modello di sviluppo etico”, anche grazie alla collaborazione con i distretti tessili italiani, le associazioni e le imprese.
Nel corso della working conference biellese Paolo Zegna, vice presidente di Confindustria, ha sottolineato “l’importanza di questo nuovo filone ecosostenibile, che può essere trainante per tutta l’industria della moda”, mentre Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia, ha espresso il proprio impegno a “educare il consumatore a superare, nella scelta di un capo di abbigliamento, i concetti di immagine, firma e trend, per entrare di più alla scoperta di tessuti e filati rispettosi di uomo e ambiente”.
Tra i bagliori dei flash dei fotografi ha poi parlato Charlotte Casiraghi che, con Alexia Niedzielski e Elizabeth von Guttman, ha presentato in anteprima Ever Manifesto, un progetto editoriale legato ai temi dell’ecologia, il cui sponsor principale sarà Loro Piana. La giornata è culminata con la presentazione dei capi creati da 11 giovani stilisti, selezionati da Franca Sozzani e dallo stesso Pistoletto utilizzando le materie prime fornite da 36 aziende di filati e tessuti amiche dell'ambiente che hanno scelto di aderire alla piattaforma, artefici di total look che resteranno in mostra fino al 28 febbraio 2010 nella città piemontese.
Sullo sfondo dell'happening, la scultura-quadro specchiante lunga quattro metri, dal titolo "Prima Scena-La Presentazione” di Michelangelo Pistoletto, che lo raffigura con gli 11 designer e il direttore di Vogue Italia. Tra gli obiettivi futuri dell'iniziativa made in Biella, la creazione di occasioni di formazione e informazione per le imprese, con i più qualificati professionisti del settore (i portavoce di Icea, Tessile e Salute, Sda Bocconi...), nonché di incontri con potenziali acquirenti. Sono in vista anche azioni sul consumatore finale.
m.f.
stats