Fossil: i profitti 2011 salgono a 295 milioni di dollari

L'americana Fossil termina l'esercizio 2011 con utili pari a 294,7 milioni di dollari, in crescita del 15,5% rispetto al 2010: un risultato che beneficia del +25,4% dell'ebit, aumentato a 472 milioni e del +26,4% dei ricavi, pari a 2,6 miliardi.
Nel quarto trimestre le vendite hanno messo a segno un +18,5% a 830,8 milioni di dollari, sostenute dal buon andamento dei due core business, "Fossil accessories lifestyle" e gli orologi multibrand (tra gli accordi di licenza più recenti quello con Karl Lagerfeld, vedi fashionmagazine.it del 27 ottobre). Il risultato operativo della società guidata da Kosta Kartsotis è salito a 174,4 milioni, in progresso del 16,6% mentre i profitti dei tre mesi, con un balzo in avanti del 22%, hanno raggiunto quota 117,9 milioni.
Il gruppo - che di recente ha rilevato la società con base in Nevada Skagen Design (produttore di orologi, gioielli e occhiali da sole, venduti in 75 mercati) per 225 milioni di dollari e 150mila azioni Fossil - stima un 2012 in forte crescita. Per raggiungere gli obiettivi di lungo periodo il management fa sapere che continuerà a investire nell'espansione in Asia e nel canale direct to consumer.
e.f.
stats