Fossil: trimestre record e nuovi progetti con Gehry

La texana Fossil ha archiviato il terzo trimestre con ricavi e utili in crescita a due cifre. Dopo avere debuttato a ottobre con una nuova collezione firmata da Frank Gehry - architetto noto per avere progettato, fra l’altro, il Museo Guggenheim Bilbao in Spagna – la società stima un ulteriore +15% delle vendite per la chiusura del quarto trimestre.
Il giro d’affari trimestrale della società dell’orologeria ha raggiunto i 192,6 milioni di dollari, in rialzo del 16,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il risultato netto ha raggiunto invece i 16,8 milioni di dollari, in rialzo del 19,2%. Come ha spiegato Mike Kovar, vice-presidente senior e cfo di Fossil, il progresso del 17,2% degli utili per azione si deve principalmente agli investimenti misurati nelle infrastrutture, alla forza dei marchi propri e alle nuove iniziative. A questo proposito si ricorda che, lo scorso mese di ottobre, l’azienda con sede a Richardson ha lanciato una collezione di dieci orologi per uomo e donna progettati dal “visionario” - come lo definisce la stessa Fossil - Frank Gehry, che anche nell’orologeria ha utilizzato il titanio, uno dei materiali preferiti dall’americano.
Tornando ai risultati di bilancio, i ricavi a nove mesi hanno evidenziato un +15,7% a 522 milioni di dollari, mentre gli utili hanno messo a segno un +10,3% a 39,3 milioni.
Come ha spiegato il management in una nota, nel terzo trimestre si sono messi in evidenza per l’andamento positivo non solo gli orologi con l’omonimo marchio, ma anche quelli prodotti su licenza per Diesel e Dkny. Le nuove iniziative, che comprendono gli orologi Burberry e i gioielli Emporio Armani, hanno contribuito alle vendite globali per 5,2 milioni di dollari.
e.f.
stats