Francesco Trussardi muore in un tragico incidente

A 29 anni appena compiuti, Francesco Trussardi ha perso la vita in un incidente stradale: la sua potente Ferrari si è spezzata in due nell’impatto contro un palo nella campagna bergamasca. Era subentrato alla guida dell’azienda di famiglia dopo la morte del padre, nel 1999, in circostanze tragicamente simili: la sua Mercedes si era schiantata contro il guardrail sulla tangenziale est di Milano.
Il giovanissimo Francesco, un diploma in Economia e Gestione Aziendale e Master in Business Administration presso l’università Bocconi, era allora diventato responsabile di gestione, finanza e sviluppo del gruppo, mentre la sorella Beatrice, oggi 32 anni, si era assunta la responsabilità del prodotto, dell'immagine e della comunicazione, nonché la Presidenza della Fondazione Nicola Trussardi. Insieme si erano concentrati su un obiettivo comune: rilanciare la maison del levriero attraverso una sempre maggiore concentrazione sul core business aziendale, la pelletteria. In questa ottica avevano avviato un importante progetto di revisione dell’organizzazione e di semplificazione societaria. Il Gruppo – che conta oggi circa 400 dipendenti - ha chiuso il 2002 con un fatturato consolidato di 125 milioni di euro in crescita del 3% rispetto al 2001. Un risultato di cui Francesco parlava con orgoglio appena lo scorso 16 gennaio nel backstage della sfilata maschile, a pochi giorni dalla firma di un importante accordo con Vestimenta per la produzione e distribuzione della collezione di abbigliamento uomo. Intanto sta entrando nella sua fase attuativa la Città della Moda nell’area Garibaldi Repubblica, un progetto fortemente voluto da Nicola Trussardi e perseguito con determinazione dai figli dopo la sua scomparsa. Ora il tragico destino si è ripetuto: i famigliari - la madre Maria Luisa e i fratelli Beatrice, Gaia, 23 anni e Tomaso, 20 - hanno chiesto tramite un portavoce “il rispetto della privacy e il desiderio di poter rimanere soli con il proprio dolore”. I funerali verranno celebrati nella forma più privata.
c.mo.
stats