French Connection vince la causa per il logo

French Connection Group, la fashion company inglese, potrà continuare a usare la denominazione "Fcuk" su orologi e gioielli, dopo aver vinto la causa portata avanti da un businessman che aveva dichiarato il logo "offensivo".
All'inizio di questa settimana, il Trademark Registry del Regno Unito si è espresso a favore di French Connection e contro la richiesta formale di Dennis Woodman di dichiarare "non valido" il logo Fcuk sugli accessori.
Woodman aveva depositato l’istanza nel settembre dello scorso anno, sostenendo il fatto che il logo poteva essere frainteso come parola ingiuriosa e dunque infrangere una legge del 1994 che proibisce l’uso di espressioni potenzialmente offensive per il pubblico.
L’ufficio competente ha detto di aver respinto la posizione di Woodman in virtù del grande successo del marchio e del fatto evidente che l’acronimo originato altro non è che l’abbreviazione di French Connection United Kingdom. Ha inoltre rilevato che, osservando il target group del giovane brand, la denominazione andava considerata più un gioco di parole che un termine ingiurioso.
fi
stats