Frette va in licenza a Coraline

Frette, brand del gruppo Fin.part specializzato nella biancheria per la casa di lusso, passa in licenza alla newco Coraline, controllata dal fondo di private equity statunitense JH Partners e dal finanziere Ettore Cesaraccio. L’intesa prevede l’affitto dell’azienda e un’opzione di acquisto degli asset e del marchio.
Esce di scena quindi il fondo newyorkese First Wall Street Capital Corporation, con cui Fin.part aveva precedentemente siglato una lettera d’intenti, che prevedeva la concessione in affitto del marchio per 12 anni (vedi fashionmagazine.it del 17 settembre).
Con questa operazione, il presidente di JH Partners - John Hansen – avrà in carico la presidenza di Coraline mentre Enrico Marinelli, dal 1997 al 1999 amministratore delegato di Frette, diventerà chief executive officer della società.
“Con questo accordo – ha spiegato Marinelli – Frette sarà in grado di continuare a investire nel proprio brand e capitalizzare le notevoli opportunità di crescita offerte dal mercato”.
“Il forte posizionamento di Frette e la strategia di distribuzione multicanale rappresentano un eccellente opportunità per JH Partners e i propri investitori”, ha commentato Hansen.
Fondata a San Francisco nel 1986 e specializzata in investimenti nel segmento consumer e in realtà a elevato potenziale di crescita, JH Partners ha contribuito alla crescita di marchi consumer quali Peet’s Coffee & Tea, Bare Escentuals, Performance Bicycle Shop, Bell Helmets, e Design Within Reach.
e.f.
stats