Furla: si conclude il mandato di Fontanelli

Dopo tre anni ai vertici di Furla nel ruolo di amministratore delegato, si conclude il mandato di Paolo Fontanelli, manager con trascorsi da Armani e Ferragamo. Il nome del sostituto sarà comunicato a breve.
Fontanelli era entrato nelle fila della società emiliana nel 2007, con il compito di proseguire lo sviluppo dell’azienda e dell’immagine del brand su tutti i mercati e di elevare il livello di efficienza organizzativa e manageriale interne.
In questo ultimo triennio la politica imprenditoriale ha continuato a solcare i binari del retail, passando da 255 a 320 negozi monomarca, riqualificando la rete esistente e rafforzandola con nuove aperture in località strategiche, in Italia e all’estero. Ne sono un esempio i flagship store di Londra in Regent street, di Barcellona in paseo de Gracia e, a breve, di Parigi in boulevard des Capucines e a Beijin Sanlitun.
A partire dalla fine del 2008 importanti risorse sono state destinate anche al canale e-commerce, con boutique online attive in Europa, Usa e Giappone, “che nel loro primo anno di vita – fanno sapere dall’azienda – hanno generato attenzione e interesse sul marchio, nonché un fatturato analogo a quello di un negozio medio della rete Furla”.
a.t.
stats