Futurenet firma un accordo di licenza con Fake London

Fake London sigla una licenza decennale con Futurenet per la produzione e la distribuzione in tutto il mondo del marchio inglese, con esclusione del mercato britannico gestito dalla società londinese Four Marketing. A disegnare la collezione sarà sempre Desirée Mejer con la collaborazione di Futureworks, divisione di Futurenet, che si occupa della parte produttiva a Dolo (Padova).
"Abbiamo distribuito Fake London in Italia e all’estero per cinque anni - ha detto Stefano Martinetto, ceo di Futurenet european distribution & licence company -, ma ora abbiamo realizzato che il brand ha bisogno di un approccio più industriale per rispondere alle esigenze del mercato". Con questo nuovo accordo nasce una vera e propria linea, costituita da un centinaio di pezzi maschili e altrettanti femminili, che verrà presentata in occasione delle settimane della moda maschile di Milano, Parigi e Londra. L’obiettivo economico è di raggiungere nel 2006 un fatturato di quattro milioni di euro a livello wholesale con l’acquisizione di 200 clienti nel mondo.
Secondo i termini dell’accordo, Futurenet si occuperà della commercializzazione del marchio in tutti i principali mercati a esclusione di quello inglese, mentre in Germania la distribuzione sarà seguita da Futuregermany di Berlino, una società del gruppo.
v.s.
stats