G-Star: la crescita passa attraverso il franchising e nuove linee

Il 2010 si è aperto all’insegna dell’ottimismo per G-Star. Entro i prossimi cinque anni, il marchio di denimwear olandese punta al raddoppio del turnover (oggi a quota 700 milioni di euro), nonché al raggiungimento della soglia dei 750 monomarca globali in franchising, a partire dai 200 attuali. In arrivo anche due nuove collezioni.
Un piano di diffusione ambizioso, quello che si riferisce al franchising, per cui il management ha già cominciato a cercare la partnership di nuovi imprenditori. L’azienda punta inoltre a riconfermare il proprio presidio sul segmento luxury, lanciando la linea premium Raw Essentials, in arrivo nei negozi con l'autunno-inverno 2010/2011.
“È composta da circa 40 pezzi per uomo e donna, di cui l’80% in denim - racconta il direttore commerciale Sud Europa, Peter Danckaerts -. Avrà un prezzo medio di 250 euro e un posizionamento retail più selettivo rispetto alle altri gamme”.
Sta approdando intanto sul mercato in questi giorni la Low T Collection, una minilinea in denim esclusivamente femminile che ha scelto come testimonial l'attrice Liv Tyler. m.g.
stats