Gap: dopo Milano, è la volta di Roma

Hello Roma, ciao Roma. Chissà se il marchio Gap arriverà nella capitale con un saluto alla città, come era accaduto nel novembre 2010 per lo sbarco a Milano. Il secondo gruppo mondiale dell’abbigliamento aprirà infatti il 30 luglio il suo secondo flagship italiano. In via del Corso 472, nei locali dell’ex libreria Mondadori, 1.965 metri quadrati di abbigliamento e accessori, divisi su due piani, dove troveranno posto le collezioni Gap, GapKids, babyGap e GapBody.
L'elemento architettonico attorno a cui si sviluppa il negozio è rappresentato da una scala bianca composta da pietra e vetro bianco, sovreastata da un’ampia vetrata vista cielo. Di grande impatto sarà poi la facciata principale con il murale originale del 1940 di Giulio Rosso, che è stato restaurato.
“Il lancio del negozio di Milano è stato un successo fenomenale, superando le nostre aspettative e rafforzando la nostra visione circa il potenziale dei marchi del gruppo in Italia - ha commentato Stephen Sunnucks, presidente internazionale di Gap Inc -. L'apertura del secondo flagship a Roma è un entusiasmante sviluppo nella crescita in Europa”.
Nello store non mancherà la parte dedicata al denim, compreso il servizio premium che prevede che un team dedicato di specialisti sia a disposizione della clientela per consultazioni personalizzate su appuntamento, dando consigli su come trovare il fit perfetto di jeans e come mescolarli nel proprio guardaroba.
Gap Inc. - cui fanno capo, oltre a Gap, i marchi Banana Republic, Old Navy, Piperlime e Athleta - ha raggiunto nel 2010 un fatturato di 14,7 miliardi di dollari.
a.bi.
stats