Gap: gli utili trimestrali salgono di oltre il 40%

In crescita, nel primo trimestre dell’anno fiscale 2010, i risultati dell’americana Gap Inc., che ha totalizzato utili netti di 302 milioni di dollari, +40,4% sull’analogo periodo del 2009, a fronte di vendite pari a 3,33 miliardi di dollari (+6,4%). Intanto si profilano novità sul fronte creativo per le label controllate dalla società, che ha rivisto al rialzo l'outlook per l'esercizio in corso (nella foto, una proposta della linea Gap).
Banana Republic ha infatti avviato una collaborazione con la jewelry designer Chan Luu, che ha ideato una limited edition di braccialetti che mixano oro, argento, pelle e pietre semipreziose: 17 pezzi in totale, con un range di prezzo fra 95 e 225 dollari. La collezione, che rappresenta la prima partnership stilistica in assoluto per il marchio, ha debuttato ieri all’Edition by Banana Republic di San Francisco, il “test concept store” dell’insegna dedicato agli accessori, ma dal 10 agosto sarà disponibile anche online e presso selezionati punti vendita in Usa, Canada e Giappone. Per quanto riguarda l’universo Gap, invece, il retailer statunitense ha nominato Rosella Giuliani creative director della linea denim 1969. Giuliani, in precedenza vice presidente del design e del merchandising di Seven For All Mankind, riporterà direttamente a Patrick Robinson, head of design dell’etichetta, e a Marka Hansen, presidente di Gap North America.
Il gruppo, cui fanno capo anche i brand Old Navy, Piperlime e Athleta, ha alzato l’outlook per il fiscal year 2010: l’utile per azione dovrebbe attestarsi fra 1,77 e 1,82 dollari, dalla precedente stima compresa fra 1,70 e 1,75 dollari.
d.p.
stats