Gap: utili a +25% e una seconda collezione bimbo con la McCartney

L’americana Gap Inc. ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile netto in progresso del 25%, a quota 307 milioni di dollari, mentre le vendite nette si sono attestate a 3,59 miliardi di dollari (+1%). Il colosso dell’abbigliamento ha anche annunciato che la partnership con Stella McCartney, per la collezione Baby & Kids, continuerà con la primavera-estate 2010.
Tra i marchi che fanno capo alla società californiana, Gap ha ceduto il 7% a perimetro omogeneo, Banana Republic il 6%, mentre l’etichetta Old Navy ha messo a segno un +10%.
“Siamo soddisfatti dei risultati trimestrali, in particolare della nostra capacità di riportare una crescita del 25% dell’utile e il più alto margine operativo (13,9%, ndr) per un terzo quarter in una decade”, ha commentato il presidente e ceo Glenn Murphy. Il board del player con sede a San Francisco, riporta una nota, ha deliberato un nuovo piano di riacquisto di azioni proprie, per un valore complessivo di 500 milioni di dollari.
Sul fronte creativo invece, si consolida la partnership fra Stella McCartney e il brand Gap per l’offerta bimbo. Forte del successo commerciale della prima prova, la stilista inglese disegnerà una seconda collezione per le label GapKids e BabyGap, che saranno in vendita da marzo 2010 presso le omonime insegne negli Usa e in Canada, Gran Bretagna, Francia, Irlanda e Giappone, online solo negli States. I capi ideati dalla McCartney saranno distribuiti anche presso selezionati store in Russia, Turchia, Grecia, Asia e Medio Oriente.
d.p.
stats