Gap: vendite in discesa, si corre ai ripari

Nei primi 11 mesi dell'anno appena trascorso, il più grande retailer di abbigliamento del mondo ha accusato il colpo di un decremento del 5% nelle vendite like for like rispetto all'analogo periodo 2004. Il mese peggiore? Dicembre, con un -9%. I vertici partono al contrattacco.
Secondo quanto ha precisato il responsabile finanziario Byron Pollitt, è allo studio un miglioramento del prodotto, che dovrebbe diventare più trendy che in passato, ma non solo. Le strategie si concentrano su un lavoro a più stretto contatto con i distributori e, parallelamente, su un rafforzamento del sourcing in Nord America. In primo piano, inoltre, le esigenze del consumatore in negozio, con la prospettiva di rendere i punti vendita più confortevoli, a partire dai camerini.
Il futuro prevede un'espansione della gamma di profumi e cosmetici, con un'attenzione particolare al nuovo concept Forth&Towne, che ha destato interesse negli shop di Chicago e New York. Il 2006, per finire, è l'anno del primo accordo internazionale di franchising per il brand Banana Republic, che lo scorso settembre ha avviato il primo store internazionale in Giappone.
fi
stats