Gas: l’etichetta di jeanswear approda a Shanghai con il primo monomarca cinese

Fissato per l’8 dicembre l’opening del primo monomarca cinese di Gas. Lo store sorgerà a Shanghai ed è il primo step di un piano di sviluppo, frutto dell’accordo tra l’azienda veneta Grotto, cui fa capo l’etichetta di jeanswear e sportswear, con la società taiwanese Dabus.
Lo store di Gas nascerà presso il Grand Gateway, il centro commerciale situato sopra la Xujiahui Station, la stazione della metropolitana più grande e affollata di Shanghai. Grazie all’accordo con Dabus, società con una grande esperienza nella produzione e distribuzione di brand internazionali di jeanswear, la penetrazione dell’etichetta di abbigliamento informale in Estremo Oriente avrà una significativa accelerazione.
A partire dalla stagione in corso, Dabus ha i diritti esclusivi di distribuzione delle linee Gas e Gas Junior in Cina e Taiwan fino al 31 dicembre 2014. Dopo l’apertura dell’8 dicembre, si prosegue nel 2010 con altri nove opening di monomarca a gestione diretta, quattro ancora a Shanghai, tre a Pechino e due a Taiwan. Sempre nel 2010 è previsto l’avvio di 25 canali in franchising. L’obiettivo è raggiungere i 190 store, tra flagship, shop in shop e corner, nell’arco di sei anni.
Il marchio Gas è già affermato in Estremo Oriente grazie alla presenza di una filiale a Hong Kong, attiva dagli anni Novanta, e di una a Tokyo per il Giappone.
c.me.
stats