Geox: balzo in avanti del 34% per le vendite

Volano i ricavi e l'utile netto di Geox, che ha chiuso il 2005 con una crescita del 34% nel fatturato (pari a 455 milioni di euro) e del 43% negli utili netti (attestati su 75,3 milioni). Questi i risultati approvati ieri dall'assemblea degli azionisti del gruppo guidato da Mario Moretti Polegato.
Il settore calzature (in aumento del 32% rispetto al 2004) rappresenta sempre, con un giro d’affari dii 428,8 milioni di euro, il core business dell’azienda, con un’incidenza del 94% sulle vendite. L’abbigliamento invece, con 21,7 milioni di fatturato, ha messo a segno una crescita del 78%. Per quanto riguarda la distribuzione, il canale principale è ancora quello dei negozi multimarca (con 325,6 milioni, il 76% dei ricavi del calzaturiero).
Il mercato principale si conferma l’Italia che, con quasi la metà del turnover delle calzature, sale del 17%. Buona anche la performance sui mercati esteri, che hanno generato ricavi per 220 milioni di euro (+51%).
Infine, si segnala la crescita del 39% dell’ebitda (che ha raggiunto i 121 milioni, cioè il 26,6% del fatturato) e il +42% dell’ebit (che si attesta a 102,9 milioni, cioè il 22,6% dei ricavi).
Per il futuro, l'azienda ha fatto sapere che sta progettando il lancio di una linea di scarpe sportive, mentre sono escluse altre ipotesi di diversificazione.
g.m.
stats