Geox inaugura a Milano il suo più grande store al mondo

Ieri è stato inaugurato ufficialmente a Milano il "palazzo che respira", il nuovo flagship di Geox, in via Torino angolo via Speronari: mille metri quadri, dei quali 800 dedicati alla vendita.
“Questo opening rappresenta un momento storico per Geox - ha commentato il presidente del gruppo Mario Moretti Polegato - non solo perché abbiamo realizzato il nostro più grande negozio al mondo, ma anche perché l’intero edificio scelto come sede di questo progetto interpreta ed enfatizza alla perfezione i valori e la storia di Geox: da qui l’idea di chiamarlo il ‘palazzo che respira’”.
La facciata del building – di cui il punto vendita occupa pianterreno, primo piano e interrato (quest’ultimo dedicato a servizi e magazzino) – superati i due primi livelli riservati alle vetrine, è interamente ricoperta da centinaia di lastre di acciaio inox in tre colori (oro, bronzo e rame). Ogni lastra ha un sistema di movimentazione computerizzata simile a quello dei flap degli aerei, che permette di aprire, chiudere e regolare l’inclinazione, a seconda delle esigenze di climatizzazione interna. L’intero palazzo è stato ridisegnato dall’architetto Dante Benini, il negozio è a firma dello Studio Paolo Cermasi Associati.
Geox ha chiuso il 2009 con utile netto rettificato (da oneri atipici) a 84,2 milioni di euro, dai 124 del 2008, un ebitda rettificato a 171,7 milioni, dai precedenti 200,4, e ricavi in calo del 3% a 865 milioni.
e.c.
stats