Geox: numeri in calo nel semestre, +2% gli ordini per l'inverno

Il gruppo Geox ha chiuso i primi sei mesi del 2010 con un fatturato di 435,5 milioni di euro, in flessione del 9,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (-10,3% a cambi costanti). Incoraggiante il +4% realizzato nel secondo trimestre.
Tenuto conto del recupero del secondo quarter, dell'andamento di luglio e del +2% nei canali wholesale e franchising, per quanto riguarda gli ordini per l'autunno-inverno prossimo, il presidente e fondatore Mario Moretti Polegato si è detto fiducioso sulla ripresa del mercato, sull'efficacia delle azioni intraprese e sulla forza del marchio.
Nei sei mesi il core business delle calzature ha subito un -11,6%, mentre l'abbigliamento è cresciuto del 7,8%. La flessione più pesante ha riguardato l'Europa, che ha accusato un -15% (Italia esclusa, dove la discesa è risultata del 5%).
L'ebitda semestrale si è contratto da 119,6 a 79,4 milioni e l'ebit si è ridotto a 58,96 milioni, dai 96,50 precedenti. Il risultato netto, infine, è diminuito da 56,59 a 37,92 milioni.
e.f.
stats