Giacomelli Sport: ancora nessun verdetto sull’ammissione all’amministrazione controllata

Nessuna novità per Giacomelli Sport Group dopo l’udienza che si è tenuta ieri presso il Tribunale di Rimini. Come comunica la società in una nota, il verdetto del giudice, che si pronuncerà sulle richieste di ammissione alla procedura di amministrazione controllata delle tre società operative del gruppo - Giacomelli Sport, Longoni Sport e Natura & Sport – è atteso nei prossimi giorni.
Nel caso in cui sia ammessa la procedura, ogni azione avviata dai creditori verrà congelata per due anni (vedi fashionmagazine.it del 19 giugno).
In proposito si ricorda che il 18 settembre è fissata un’udienza per esaminare la prima delle 6 istanze di fallimento presentate dai fornitori nei confronti di Giacomelli Sport Group e Longoni Sport (per la precisione una riguarda il gruppo e le altre 5 Longoni Sport).
Le azioni del gruppo riminese, negoziate secondo particolari modalità dal 13 giugno scorso (un’unica fase d’asta e obbligo di inserimento delle proposte di negoziazione con indicazione esplicita del prezzo, come disposto da Borsa Italiana) attualmente hanno un prezzo di riferimento di 0,175 euro per azione (-25,2% la performance a un mese, -69,9% quella a sei mesi, -87,75% a un anno). Il titolo era approdato in Borsa il 4 luglio 2001 a un prezzo di 2,25 euro per azione.
e.f.
stats