Gianfranco Ferré: apre il 21 gennaio la boutique di Parigi

Lo spazio, al 51 di Avenue Montaigne, si sviluppa su 400 metri quadri e viene inaugurato il prossimo 21 gennaio. L’apertura si inserisce in un più ampio progetto retail articolato in opening e restyling nel periodo 2003-2004. In generale, tutto il mondo Ferré è in forte evoluzione.
Il negozio di Avenue Montaigne sarà festeggiato con una sfilata e un dinner alla Galerie Nationale du Jeu de Pomme. Ma altre iniziative si accavallano in un biennio che si preannuncia molto intenso. Entro fine febbraio sarà ultimato il restyling dello store uomo e donna in via Sant’Andrea 15 a Milano, con estensione della superficie dagli attuali 350 a 500 metri quadri. Tra l’altro, la "trasformazione" del negozio milanese passa come ormai è noto attraverso la creazione insieme a E’Spa di un punto di attrazione in più, una raffinata spa che dovrebbe partire in primavera.
Riassumendo, il roll out per il 2003 aggiunge alle 35 boutique presenti nel mondo quella parigina e un’altra a Capri. Il remake-up invece coinvolge, oltre al capoluogo lombardo, altre tappe: Cannes, Porto Cervo, New York, più i franchising di Parigi (uomo) e Mosca. Entro il 2004 cambieranno pelle anche gli store di Londra, Los Angeles, Ginevra e Beirut, mentre gli opening riguarderanno Madrid, San Pietroburgo, Dubai, Atene, Shanghai, Dalian e Panama. Filo conduttore, a livello di immagine, è l’estrema linearità insieme a un’impressione di fluidità e flessibilità. Fondamentale, accanto al ruolo dei materiali, dal palissandro allo stucco cerato, il ruolo dell’illuminazione.
Fermento anche sul versante showroom: Ferré ha intenzione di avviarne, prima di luglio prossimo, a Parigi, Londra e Madrid, mentre anche a Milano sono previste nuove strutture con funzione di showroom e con un’operatività propria rispetto all’headquarter di via Pontaccio 21.
Ulteriori punti di riferimento nasceranno anche per la comunicazione: precisamente a Parigi, Madrid e Los Angeles, quest’ultima con un focus specifico sulle celebrity.
Infine uno sguardo al prodotto, la cui "geografia" si trasforma come segue, coinvolgendo - come già annunciato su fashionmagazine.it del 26 novembre scorso e su "Fashion" del 10 gennaio a pagina 26 - le varie realtà produttive e distributive di It Holding. Un "ripasso" è d’obbligo: l’abbigliamento uomo e donna viene affidato a Itc (Bologna), gli occhiali ad Allison (Padova), gli accessori in pelle a Paf (Firenze), la linea Jeans Couture a Ittierre (Isernia) e i profumi a Itf (Lodi): la nuova essenza donna vedrà la luce in autunno. In scadenza nell’inverno 2003-2004 la licenza con Marzotto. Per gli accessori, Paf è una realtà in fase di costituzione, che affiderà la realizzazione delle scarpe uomo a Mantellassi. In fase di studio l’atteso progetto-gioielli, mentre parlando di abbigliamento maschile, grazie a una collaborazione con Saintandrews (gruppo Cantarelli) sarà riaffermata l’importanza del made to measure.
a.b.
stats