Gioielli: importante sequestro di prodotti contraffatti in provincia di Milano

Gioielli firmati a prezzi ribassati: la Squadra Mobile della Polizia di Stato di Milano ha perquisito e sequestrato il laboratorio orafo Aurea a Canegrate, Milano, con provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica di Milano, a seguito di una complessa attività di indagine per la lotta contro la contraffazione. Fra i marchi copiati, realtà del calibro di Pomellato, Bulgari, Damiani, Chimento.
Presso il laboratorio sono state rinvenute gomme, cere e punzoni che consentivano la riproduzione fedele di gioielli dei marchi leader. Come spiega un comunicato emesso dalla Pomellato, Francesco Minoli, amministratore delegato dell’azienda, già dalla fine dello scorso anno ha deciso di affrontare questa piaga tutta italiana, rivolgendosi direttamente agli organi istituzionali preposti e ottenendo il sequestro di alcuni pezzi contraffatti.
“L’operazione messa a punto dalla Squadra Mobile di Milano - sottolinea Minoli - mette in luce che, mentre nel caso degli accessori la distribuzione dei falsi avviene su canali illegali, nel caso dei preziosi si utilizza invece la rete distributiva legale, ovvero il canale delle gioiellerie che usano la loro credibilità e vendono prodotti falsi, creando grandi dannni per le aziende e confusione al consumatore”.
c.me.
stats