Giorgio Armani firma gli hotel del lusso insieme agli arabi della Emaar Properties

La Giorgio Armani e la Emaar Properties di Dubai hanno annunciato oggi la loro collaborazione per la realizzazione, entro sette anni, di dieci hotel di lusso e quattro resort Armani nelle più importanti città del mondo, tra cui Londra, Parigi, New York, Tokyo e Shanghai. E, vista la provenienza delle società partner, a Milano e Dubai. L’investimento previsto è superiore a un miliardo di dollari.
Giorgio Armani, commentando l’accordo, ha confermato di pensare agli hotel da alcuni anni, ma di avere trovato solo ora il partner ritenuto ideoneo per affrontare questo importate progetto a lungo temine. "Nella scelta – ha dichiarato lo stilista - hanno influito la ‘visione’ di Emaar Properties, la grande esperienza nello sviluppo immobiliare e nella gestione di resort e la stima riposta nel valore del nome e dell’estetica Armani".
Mohamed Ali Alabbar, presidente di Emaar Properties, ha dichiarato invece: "Oggi il nome Armani è sinonimo di moderna eleganza, stile e soprattutto eccezionale qualità. Sono questi gli attributi che caratterizzeranno e definiranno gli hotel e i resort che apriremo insieme, nei prossimi anni, nelle più importanti città e luoghi di vacanza del mondo".
Secondo la lettera di intenti appena siglata, la Emaar Properties - fra le maggiori compagnie di proprietà immobiliari del Medio Oriente - sarà responsabile degli aspetti immobiliari, costruttivi, organizzativi e gestionali degli hotel di lusso e resort Armani. La Giorgio Armani si occuperà invece dei vari aspetti legati al design e allo stile, tra cui architettura, interni e arredi, utilizzando collezioni che verranno create espressamente da Armani. Verrà costituita una società di gestione per il progetto, che avrà il suo quartier generale a Milano.
Per il momento si conoscono dettagli solo sul progetto relativo a Dubai: l’hotel Armani, con 250 suite e 150 appartamenti residenziali di lusso, vari ristoranti e un centro benessere (per una superficie di oltre 40.000 metri quadri) sarà situato all’interno del nuovo Burj Dubai, il più alto edificio residenziale e commerciale del mondo di proprietà della Emaar Properties. L’edificio sarà al centro di una nuova area di 160 ettari adiacente al Dubai Mall.
e.a.
stats