Giorgio Armani nomina Bridget Ryan Berman ceo della filiale Usa

Giorgio Armani ha un nuovo ceo negli Stati Uniti. Dal primo aprile Bridget Ryan Berman assume la carica di chief executive officer della filiale Usa Giorgio Armani Corporation. La neoincaricata con un passato da Apple Computer e Ralph Lauren sarà affiancata da Matteo Mascazzini, divenuto coo lo scorso primo marzo.
La 45enne Ryan Berman subentra a Gaetano Sallorenzo e Roberto Pesaro, che ricoprivano ruoli esecutivi e nell’ambito del retail. Prima di approdare alla Giorgio Armani Corporation la nuova ceo è stata vice presidente e chief operating officer della rete distributiva della Apple Computer, con responsabilità diretta su una rete commerciale di oltre 100 negozi di proprietà negli Usa, in Giappone e nel Regno Unito. In precedenza aveva lavorato per 12 anni da Polo Ralph Lauren, dove era stata anche group president of retail, con la responsabilità dello sviluppo strategico della rete mondiale distributiva diretta di Polo Ralph Lauren.
La nomina di Ryan Berman segue la designazione del nuovo responsabile delle attività operative Matteo Mascazzini, che lavora nel gruppo Armani dal 2003, dove ha ricoperto il ruolo di direttore finanziario della filiale giapponese. Il 37enne coo vanta un’esperienze da Versace, con l’incarico di Financial Controller della succursale americana e successivamente di Group Financial Controller della società della medusa a Milano.
v.s.
stats