Giovani, single e ricchi: una classe in ascesa in Cina

Cresce in Cina l'esercito dei single, che si stanno uniformando per gusti e abitudini ai loro coetanei occidentali: secondo uno studio di MasterCard International, riportato oggi sul quotidiano Shanghai Daily, per loro il lusso è fonte di un'attrazione fatale.
In base a quanto riportato dalla ricerca, i single cinesi di età compresa fra i 25 e i 34 anni spendono il 23% del proprio budget in viaggi e articoli di lusso. "Amano mangiare fuori - commenta Stuart McDonald, senior vice president di MasterCard Asia/Pacific - non trascurano l'abbigliamento e gli accessori e, appena possono, viaggiano. Non avendo bambini, la loro disponibilità economica è particolarmente elevata".
Sempre secondo l'articolo dello Shanghai Daily, i giovani single nella Repubblica Popolare sono 33,7 milioni, una cifra però non particolarmente aggiornata, perché risale al 2002. Questa percentuale dovrebbe aumentare al ritmo del 10% l'anno, fino a raggiungere nel 2007 i 41,7 milioni.
Non a caso, tutte le più grandi griffe stanno investendo in questo territorio, sempre più cosmopolita anche perché si stima che lo scorso anno sono stati 20,2 milioni i viaggiatori diretti dalla Cina al resto del mondo.
L'articolo rileva come nel breve la Repubblica Popolare potrebbe diventare la quarta nazione al mondo per numero di "frequent traveler", totalizzando 100 milioni di viaggi l'anno, una cifra cui i single under-35 sono destinati a contribuire in modo rilevante.
"Due anni fa - si legge in conclusione dell'articolo - i consumatori cinesi sono balzati al quarto posto nella classifica internazionale degli spender, dopo i giapponesi, gli americani e i russi".
a.b.
stats