Globe Town: porta la firma di un italiano un progetto futuribile in Russia

Residenze, uffici, negozi, hotel, attrezzature per lo sport e per il tempo libero, per un totale di circa 20 milioni di metri quadri su un'area di 3 mila ettari, dove vivranno 500 mila persone: il grandioso progetto Globe Town, una nuova città che sorgerà sulle sponde del Volga di fronte alla metropoli di Nizhny Novgorod, porta la firma di Dante O. Benini dello studio milanese Dante O. Benini & Partners Architects.
Situato a circa 500 chilometri a Est di Mosca lungo il tracciato della Transiberiana, l'avveniristico conglomerato sarà dotato di un porto fluviale, oltre che di ponti e di un tunnel sotterraneo per collegarlo a Nizhny Novgorod. L'investimento iniziale da parte della Regione, della Città e del Governo Federale di Mosca sarà di 30 miliardi di euro, ma il budget per l'intera iniziativa è molto più alto, circa 100 miliardi di euro.
Uno degli edifici più spettacolari sarà un globo trasparente, con 120 metri di diametro, che racchiuderà strutture per l'intrattenimento e un centro commerciale: intorno, grattacieli degni di Manhattan. "Il tutto nel pieno rispetto degli standard di comfort, sicurezza, normative sanitarie ed ecologiche", specificano i portavoce di Dante O. Benini & Partners Architects. L'inizio dei lavori è fissato per il 2010, ma si calcola che Globe Town vedrà la luce tra non meno di una ventina d'anni.
a.b.
stats