Google apre Google+ alle aziende: H&M, Burberry e Macy's tra i primi nomi della moda ad aderire

H&M, Burberry e Macy's sono i primi fashion brand a debuttare su Google Pages, le pagine dedicate alle aziende di Google+, il social network lanciato dal famoso motore di ricerca con lo scopo di rendere la condivisione in Internet il più simile possibile alla vita reale. Per le imprese ciò si traduce in una nuova opportunità per entrare in contatto e interagire con i propri clienti e fan.
Per motivare le aziende a investire su questa inedita risorsa un responsabile del motore di ricerca scrive su Google Italy Blog: "I consumatori, oltre a raccomandare la vostra attività o il vostro marchio attraverso i '+1' o aggiungendovi alla cerchia dei loro contatti, possono trascorrere realmente del tempo con voi e parlarvi direttamente, faccia a faccia". È infatti prevista la possibilità di collegarsi in video conferenza e gestire gruppi di conversazione.
Christopher Bailey, direttore creativo di Burberry, presentando la pagina dedicata al marchio del lusso ha detto di guardare con grande interesse a questo nuovo modo di "frequentarsi". Senza considerare che Google è il motore di ricerca più utilizzato al mondo e che tra i risultati di un search e le pagine di Google+ c'è la possibilità di un collegamento diretto.
e.a.
stats