Gran Bretagna: bilancio in chiaroscuro per il retail

Un agosto da incubo, quello da poco concluso, per i retailer inglesi, dopo mesi relativamente positivi. Rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, il volume delle vendite a parità di catena distributiva ha registrato un incremento inferiore all’uno per cento.
Un calo significativo e in netto contrasto con gli indici dei mesi precedenti: a maggio, infatti, le vendite erano aumentate del 3,7%, a giugno del 2,4% e a luglio dell’1,8%. Fra le cause di questo rallentamento, da citare le condizioni meteorologiche decisamente atipiche, che hanno ostacolato le vendite di abbigliamento estivo; un nuovo aumento dei tassi d’interesse, il quinto in 10 mesi; non ultimo, il rallentamento del mercato immobiliare, forza trainante dell’economia inglese da parecchi anni.
p.o.
stats