Grande distribuzione Usa: fermento su Parisian e Lord & Taylor

Sembra che George Jones, ex boss di Saks Department Store, stia cercando rinforzi nel private equity per rilevare da Saks i department store Parisian, su cui ha messo gli occhi da tempo. Lord & Taylor (L&T), catena "middle market" di Federated, potrebbe invece essere rilevata da operatori finanziari in pool con gruppi immobiliari.
Lo riportano oggi i media newyorkesi, secondo i quali George Jones si starebbe coalizzando con la società di private equity Freeman Spogli (specializzata nel retail e direct marketing), per lanciare un’offerta sui 39 negozi messi in vendita dal retailer statunitense, che realizzano circa 750 milioni di euro di volume d’affari (vedi fashionmagazine.it del 20 gennaio).
Anche i department store Belk, che nel 2005 hanno rilevato da Saks il business legato alle insegne Profitt’s e McRae’s (per 623 milioni di dollari), sarebbero interessati, ma soltanto ad alcuni negozi della catena, non all’intero pacchetto.
Quanto a L&T, pare che Federated Department Stores abbia ricevuto oltre 50 manifestazioni di interesse, tra le quali spiccherebbero alcuni gruppi del real estate, pronti a rilevare gli immobili per poi riconvertirli.
Lo scorso anno Federated, noto per le insegne Macy's e Bloomingdale's, ha acquisito May Department Store. L’integrazione con la rivale sta comportando la ristrutturazione dell’intero network del gruppo (oltre 1.600 store e numerose sovrapposizioni al momento del merger).
e.f.
stats