Groupe Noyon: manovre di salvataggio

Il Tribunal de Commerce di Boulogne sur Mer ha accettato di prolungare di sei mesi il "periodo d'osservazione", scaduto il 2 ottobre, per la presentazione di un piano di salvataggio del Groupe Noyon, realtà storica d'oltralpe, specializzata nella produzione di pizzi e merletti.
La cura dimagrante per l'azienda sarà drastica: come ha dichiarato in una recente intervista Olivier Noyon, la ristrutturazione "salverà" 200 addetti, su 440 pre-crisi. Si profila l'ipotesi di un'alleanza con altre imprese francesi del settore, ma nulla si sa ancora sulle modalità di questa possibile partnership. "Lo stato di salute degli Etablissment Noyon influisce su quello di tutta la filiera in cui operiamo ed è per questo che è importante associarsi, in modo da affrontare con mezzi adeguati la tempesta", si è limitato a commentare Olivier Noyon.
a.b.
stats