Gruppo Coin: approvato il bilancio dell’esercizio 2009

Ieri l’assemblea degli azionisti del Gruppo Coin ha approvato il bilancio d’esercizio 2009, chiuso il 31 gennaio 2010, e ha stabilito i compensi per il consiglio d’amministrazione. Il fatturato consolidato sotto insegna è stato pari a 1.257,6 milioni di euro, in crescita del 7,2% rispetto al 2008, mentre il risultato netto si è attestato a 44,3 milioni di euro, in progresso del 16%.
“Il 2009 è stato un anno molto importante per il Gruppo Coin, un anno di sfide e di nuove realizzazioni - ha detto l’a.d. di Gruppo Coin Stefano Beraldo -. Abbiamo impresso un’accelerazione al nostro modello di business e, grazie al successo delle nuove formule di Coin e OVS, alla costante attenzione ai processi aziendali e all’allargamento del network dei negozi, abbiamo ottenuto ottimi risultati finanziari e operativi, pur nel corso di un periodo caratterizzato da una generalizzata, grave contrazione dei consumi.
“L’acquisizione di Upim, avvenuta formalmente nel dicembre del 2009, ha trasformato il nostro Gruppo nel più grande retailer italiano di abbigliamento - ha proseguito Beraldo -. Questa operazione determina un importante rafforzamento della rete, già ampia, dei negozi”.
Positivi anche i risultati ottenuti nel primo trimestre: “Le nostre insegne hanno registrato una crescita delle vendite a parità”, ha confermato Beraldo.
Inoltre, l’Assemblea, sulla base della proposta del socio di maggioranza, ha stabilito in 830mila euro i compensi per consiglio di amministrazione per l’esercizio 1 febbraio 2010/31 gennaio 2011.
e.c.
stats