Gruppo Coin in trattative per l'acquisizione di Upim

Il Gruppo Coin conferma le indiscrezioni emerse oggi dalla carta stampata in merito a trattative in corso per acquisire la catena Upim. Quanto ai tempi per un'eventuale closing, dalla società di Mestre dicono che possono considerarsi "ragionevolmente brevi".
Null'altro si sa del possibile accordo, più volte vociferato in passato (vedi fashionmagazine.it del 29 luglio), se non che è subordinato, tra l'altro, alla positiva conclusione della due diligence attualmente in corso e al raggiungimento di “soddisfacenti accordi con gli istituti finanziari”.
Una ventina di giorni fa Upim stava rinegoziando il debito (si parla di 130 milioni di euro) con le banche creditrici Unicredit e Netixis e si profilava un aumento di capitale da 25 milioni di euro (vedi fashionmagazine.it dell'8 ottobre). Per i grandi magazzini controllati da Investitori Associati, Deutsche Bank, Pirelli Real Estate e Gruppo Borletti, il quotidiano Il Sole 24 Ore ipotizza la conversione in azioni di parte del debito, per andare incontro agli azionisti di Coin e alle banche esposte verso quest'ultimo (al fine 2008 l'indebitamento della società ammontava a 275,8 milioni). Il socio di riferimento nel dopo fusione dovrebbe essere il fondo francese Pai Partners, attuale azionista di maggioranza di Carpaccio Investimenti, che controlla il 78% del gruppo guidato da Stefano Beraldo.
e.f.
stats