Gruppo Dior: giro d’affari trimestrale in leggera flessione

Il gruppo del lusso Dior chiude il primo trimestre dell’anno con ricavi a 2,92 miliardi di euro, da 3,06 miliardi dello stesso periodo del 2002. Per l’intero anno confermati gli obiettivi di crescita a livello di utile operativo.
A parità di struttura e di tassi di cambio le vendite hanno realizzato un incremento del 6%. In evidenza Christian Dior Couture, il cui turnover passa da 106 a 126 milioni di euro, come anticipato da fashionmagazine.it del 15 aprile: un +19% a tassi di cambio attuali (+29% a cambi costanti) significativo, se si pensa che il primo trimestre dello scorso anno aveva messo a segno un incremento eccezionale del 45%. Per Lvmh, invece, il giro d’affari è sceso a 2,8 milioni di euro dai precedenti 2,96 milioni (-5,2% ma +6% a cambi costanti). In base a quanto comunicato dal gruppo, “la griffe sta progressivamente guadagnando quote di mercato e le creazioni di Marc Jacobs stanno avendo molto successo, a giudicare dalle lunghe liste di attesa nel mondo”.
Il management del gruppo ha confermato che intende realizzare una crescita tangibile dell’utile operativo 2003.
e.f.
stats