Gruppo Max Mara: importanti cambiamenti per il brand Pennyblack

Cambiamenti importanti per Pennyblack ufficializzati ieri sera con un happening nel flagship di corso Vittorio Emanuele a Milano, decorato da una mostra del disegnatore Richard Haines: un inedito catalogo, un innovativo website in arrivo e un nuovo labelling, che definisce all’interno di un unico brand tre diversi momenti della vita di una donna.
La collezione del gruppo Max Mara, ingloba ora i contenuti di Newpenny (easywear) e Pennypull (maglieria) per rafforzare il brand Pennyblack su cui si concentrano gli sforzi di comunicazione e marketing, a partire dal rinnovamento del labelling in tre diverse etichette mirate a soddisfare tre momenti diversi della vita di una donna: Pennyblack Black Label, dedicata all'everyday look, Pennyblack Grey Label, da tempo libero e Pennyblack Pink Label, per party e cerimonie.
Potenziata anche la parte accessori, che arriva a comprendere la fashion jewellery, mentre sulla base di un’attenta analisi del sell out retail il timing delle consegne è stato strutturato in più pacchetti in corso di stagione - da maggio a ottobre per l’autunno-inverno, da novembre ad aprile per la primavera-estate - al fine di assicurare proposte sempre fresche nei negozi e nelle vetrine, quest’ultime supportate da apposite iniziative.
Il new deal del brand trova adeguata rappresentazione nel nuovo magalog in formato pocket, che illustra gli outfit di stagione come i classici cataloghi, ma con una declinazione magazine bilingue italiano-inglese e uno spirito editoriale, che arricchisce la parte dei servizi fotografici con storie curiose e collaborazioni di fotografi, trendsetter, illustratori e blogger
Il magalog, in distribuzione da gennaio presso tutti i rivenditori e gli store Pennyblack, è sfogliabile anche sul temporary website www.pennyblack.com., in attesa del debutto del nuovo sito ricco di contenuti editoriali in linea con quanto fatto con il catalogo. Un modo inedito di parlare con i consumatori di tutto il mondo: oltre ai 150 monomarca in Italia, il marchio conta infatti 74 store oltreconfine e, in particolare, sta vivendo una forte espansione in tutto l’Est europeo e nella Repubblica Popolare Cinese.
c.mo.
stats