Gruppo Tod's: semestre a segno più e dividendo straordinario in vista per gli azionisti

Non si arresta la crescita del Gruppo Tod's, presieduto da Diego Della Valle (nella foto): nel primo semestre 2010 il fatturato consolidato della società è aumentato del 5,2% rispetto all'analogo periodo del 2009 (che già aveva registrato un incremento del 3,4%), portandosi a 377,5 milioni di euro. In arrivo un extra-dividendo per gli azionisti.
A cambi costanti, i ricavi si attesterebbero a 374 milioni di euro (+4,2%). Da notare le performance per trimestre: +3,4% da gennaio a marzo, +7,4% da aprile a giugno. Analizzando i dati preliminari (la semestrale completa sarà infatti approvata il 26 agosto), emerge il ruolo trainante del marchio Tod's, con vendite che sfiorano i 196 milioni di euro, in rialzo dell'8,4%, "grazie soprattutto all'ottima performance di calzature e borse", come si legge in una nota. Brillante anche l'andamento di Hogan, a quota 137,5 milioni (+4,2%), mentre Roger Vivier - realtà di nicchia, con un turnover di 9,5 milioni - avanza del 28,3%. In controtendenza Fay, sceso dell'11% a 34,3 milioni, "anche a causa della diversa tempistica delle consegne della stagione estiva".
Tra le categorie merceologiche, la pole position spetta al core business delle scarpe, che supera i 282 milioni di euro e progredisce dell'8,3%. Segno negativo alle voci pelletteria e accessori (-2,4%, pari a 57,8 milioni, ma con un recupero del 6% nel secondo trimestre) e abbigliamento, il cui giro d'affari si contrae da 38,5 a 37 milioni (-3,7%).
Passando alle aree geografiche, si registra un balzo in avanti in Asia/Resto del mondo (da 58 a 68 milioni di euro, +17,3%) e in Nord America (da 22,9 a 25,5 milioni, +11,2%). L'Europa, Italia esclusa, passa da 77,6 a 80,3 milioni (+3,4%) e il mercato domestico sale da 200,5 a 203,7 milioni (+1,6%).
Per finire, uno sguardo ai format distributivi: bene il retail indipendente e i negozi in franchising (da 188,4 a 192 milioni, +1,9%) e ancora meglio i directly operated store, da 170,6 a 185,5 milioni (+8,8%).
Come ha sottolineato il presidente e a.d. del gruppo, Diego Della Valle, le previsioni sull'intero esercizio sono all'insegna dell'ottimismo. Durante un'assemblea ordinaria degli azionisti, da tenersi entro il prossimo 30 settembre, sarà pertanto esaminata la proposta di un dividendo extra, "nella misura che verrà successivamente proposta dal medesimo organo amministrativo".
a.b.
stats