Gucci Group: nel secondo trimestre salgono fatturato e redditività

Sotto il controllo di Ppr crescono il fatturato e la redditività di Gucci. Nel secondo trimestre 2004, conclusosi a fine luglio, il gruppo ora guidato da Robert Polet ha infatti registrato un incremento del 9,8% nelle vendite che si sono attestate a quota 641 milioni di euro, mentre l'utile operativo è balzato del 142,9%, a 65 milioni di euro.
A far salire il giro d'affari hanno contribuito tutti i principali brand della holding. In particolare, Gucci ha visto un aumento dei ricavi (+16,4% a basi comparate) generato da tutte le categorie di prodotto e in tutti i maggiori mercati, Yves Saint Laurent ha evidenziato una crescita del 22,5% guidata soprattutto dalle vendite realizzate nei monomarca (+54,5%) e infine Bottega Veneta ha messo a segno un +76,6%.
Le performance migliori sono state registrate dal mercato asiatico (escluso il Giappone) dove il fatturato è salito del 30,5%, seguito da quello Statunitense (+18%), mentre l'Europa ha totalizzato un +13,8%.
L'incremento dell'utile operativo invece è principalmente dovuto all'aumento dell'ebit del brand Gucci e alla riduzione delle perdite operative di Yves Saint Laurent e Ysl Beauté.
v.s.
stats