Gucci: James Franco è il volto del nuovo servizio Made to Measure

"James possiede un'innata capacità di fondere l'eleganza classica con lo stile contemporaneo e di interpretare l'abbigliamento formale in modo molto personale": così Frida Giannini ha motivato la scelta dell'attore americano come testimonial del nuovo servizio Made to Measure di Gucci, disponibile dal mese prossimo in alcune selezionate boutique della griffe e, progressivamente, in tutto il mondo.
I capi speciali indossati dal protagonista de "L'alba del pianeta delle scimmie" e di altre pellicole di successo negli scatti del fotografo francese Nathaniel Goldberg per la campagna Made to Measure rivisitano texture grafiche tradizionali tipiche degli abiti sartoriali: dal gessato ai check, dalle righe diagonali al Principe di Galles. Sono ben 82 i tipi di stoffa disponibili, che consentono 178 combinazioni cromatiche e tessili per ogni momento della giornata, senza tralasciare dettagli come le fodere in satin con il logo Gucci o le etichette con il nome o le iniziali del cliente ricamati. La spedizione degli outfit, riposti in una speciale confezione completa di una gruccia in legno, richiede dalle quattro alle sei settimane. È disponibile inoltre una selezione personalizzata di camicie (in 26 tessuti, con 66 possibilità di abbinamento per colori e materiali) e di calzature maschili, anche in questo caso con l'opzione di incidere le proprie iniziali.
Gucci Made to Measure parte in novembre nei monomarca di Milano, Roma, Parigi, Londra, New York, Beverly Hills, Tokyo (Ginza e Shinjuku), Hong Kong, Pechino e Sydney, con l'obiettivo di estendersi nei mesi successivi al resto del network retail.
a.b.
stats