Gucci: Robert Polet, ex Unilever, prende il posto di De Sole

Gucci Group ha fatto la sua scelta e ha comunicato il nome del successore di Domenico De Sole alla guida del terzo più importante gruppo mondiale del lusso. La carica di presidente e amministratore delegato di Gucci sarà assunta da Robert Polet, olandese di 48 anni, con un passato in posizioni chiave in Unilever. Polet diventerà anche membro del management board di Pinault Printemps Redoute, azionista di maggioranza di Gucci Group.
Si completa quindi la transizione in Gucci, dopo la nomina degli “eredi” di Tom Ford alla guida stilistica del marchio del lusso, individuati in Alessandra Facchinetti per la linea di abbigliamento donna, in John Ray per l’abbigliamento uomo e in Frida Giannini per gli accessori.
Polet arriva in Gucci dopo 26 anni in Unilever. Nella multinazionale anglo-olandese di beni di largo consumo ha ricoperto in ultimo la posizione di presidente della divisione “Ice Cream and Frozen Foods” a livello mondiale, un business che, con oltre 40 filiali, realizza un giro d’affari di 7,8 miliardi di dollari.
Serge Weinberg, chairman del board di Ppr, nel commentare la scelta ha posto l’accento sulla carriera internazionale di Polet, sulla sua esperienza nello sviluppo di marchi, sul suo talento manageriale e imprenditoriale e, infine, sulle sue capacità di essere insieme leader e uomo di squadra.
Robert Polet, dal canto suo, si è detto “onorato e orgoglioso di raccogliere la sfida di guidare un gruppo, i cui marchi - ha detto - sono icone nel mondo della moda e del lusso”.
e.a.
stats