Gucci: gli store manager vanno a lezione di "artigianalità"

Vengono da 47 Paesi del mondo e 218 città i circa 700 store manager chiamati a raccolta da Patrizio di Marco, ceo e presidente di Gucci, per approfondire la filosofia e i processi di lavorazione che stanno dietro ai prodotti del marchio della doppia G. Il meeting, arrivato alla terza edizione, si svolge tra Scandicci e Roma.
Nell'incontro presso la maison fiorentina, realizzato a impatto zero sul fronte dell'ambiente, i titolari di 376 negozi monomarca su scala worldwide hanno modo di capire a fondo lo sviluppo delle collezioni, in modo da "poter raccontare ai nostri/loro clienti - spiega di Marco - l'essenza di Gucci, che è fatta di artigianalità estrema, dove testa, cuore e mano lavorano all'unisono".
La sfida del meeting, che si conclude oggi, è dunque quella di condividere con tutti i dipendenti il patrimonio e la cultura della griffe, che nel 2011 ha superato i 3 miliardi di ricavi, con una crescita del 18% sull'anno precedente.
a.t.
stats