Gucci: l’uscita di Mendenhall, una scelta personale

Tom Mendenhall ha lasciato la griffe Gucci, dove era responsabile mondiale del merchandising, per passare nelle fila del fashion retailer statunitense Abercrombie & Fitch. Come spiegano dalla società, la sua uscita di scena non è da ricollegarsi alle recenti dimissioni di Santucci: si è trattato di una scelta personale.
Da tempo, infatti, al manager era stato prospettato il trasferimento in Italia, scelta alla quale è stato preferito un incarico presso Abercrombie & Fitch, dove mesi fa si è insediato un altro manager ex Gucci: si tratta di Robert S. Singer, passato dalla poltrona di cfo di Gucci Group a quella di president e chief operating officer della catena americana.
Il gruppo delle due G smentisce, inoltre, le voci di stampa in merito alla prossima uscita di scena di Oliver Yang e Emilio Foà, rispettivamente capo del retail Europe e controller di Gucci.
e.f.
stats