Gucci rivede al ribasso le stime sugli utili 2002

Il rallentamento delle vendite a novembre suggerisce una visione più prudente a Gucci Group, che ha rivisto al ribasso le stime sul 2002. Ricavi fra 2,5 e 2,6 miliardi di euro, rispetto ai 2,6 ipotizzati, margine operativo prima degli ammortamenti del 12%, in rapporto al precedente 13%: queste le principali indicazioni fornite dal gruppo del lusso per il 2002. I ricavi annunciati per il terzo trimeste ammontano a 645 milioni di euro con un margine operativo pre-ammortamenti del 12%. Domenico De Sole, presidente e amministratore delegato di Gucci Group, ha commentato: “L’andamento delle vendite a settembre e ottobre ci aveva dato fiducia circa la possibilità di mantenere invariate le indicazioni fornite in precedenza”. “Tuttavia – ha proseguito De Sole – il rallentamento del mercato registrato a novembre ha convinto il management che non è più possibile raggiungere gli obiettivi prefissati”. Gucci Group N.V., quotata alla Borsa di New York e all’Euronext di Amsterdam, annovera nel proprio potfoglio i marchi Gucci, Yves Saint Laurent, Sergi Rossi, Boucheron, Roger & Gallet, Bottega Veneta, Bédat & C°, Alexander Mc Queen, Stella McCartney e Balenciaga.
e.a.
stats