Guess archivia l'esercizio con un +42% nei profitti netti

Nel bilancio chiuso lo scorso 2 febbraio Guess ha totalizzato un utile di 186,5 milioni di dollari: circa il 42% in più rispetto all'anno precedente. Bene anche i ricavi del brand quotato al Nyse che, con un balzo in avanti del 40%, hanno totalizzato la cifra record di 1,75 miliardi di dollari.
Commentando le performance, il ceo Paul Marciano ha sottolineato come oltre due terzi degli utili operativi derivino ora dal business internazionale. “Questo prova che gli investimenti strategici in corso danno risultati”, ha affermato. “Il focus del gruppo resta la globalizzazione del brand”, ha aggiunto Marciano, dichiarandosi fiducioso in merito a risultati finanziari in ulteriore crescita per la fine del nuovo esercizio e oltre.
A livello di mercati il gruppo di Los Angeles ha realizzato un +16,4% in Nord America e un +84,5% in Europa. Il risultato operativo annuale ha raggiunto i 309,1 milioni di dollari, in salita del 50,4%.
Il quarto trimestre è invece terminato con profitti per 55,2 milioni di dollari (+20,3%) e vendite pari a 514,6 milioni (+29,9%).
Per il fiscal year che si concluderà il 31 gennaio 2009 il management prevede che il turnover oscillerà tra 1,97 e 2,05 miliardi di dollari. L'operating margin dovrebbe restare intorno al 17,7%, mentre l'utile per azione è stimato tra 2,35 e 2,45 dollari (1,99 dollari nell'esercizio appena concluso).
e.f.
stats