Guess: in calo utili e fatturato trimestrali

Nel primo quarter dell’anno, chiuso lo scorso 2 maggio, l’americana Guess ha messo a segno un fatturato di 441 milioni di dollari (-9,8%) e utili netti per 32,5 milioni, in flessione del 31,9%. In considerazione della continua volatilità dell’economia a livello globale, la società non ha rilasciato previsioni per l’anno in corso.
“I risultati del primo trimestre hanno superato le nostre aspettative”, ha comunque commentato il ceo Paul Marciano. L’a.d., che ha sottolineato le azioni dell’azienda rivolte a un aggressivo taglio dei costi e alla riduzione delle spese e dell’inventario, ha poi aggiunto: “Ci aspettiamo che le difficili condizioni congiunturali persistano ancora un po’, ma crediamo che la forza delle nostre linee di prodotto e del nostro modello di business diversificato ci posizionino bene in questa particolare situazione. Restiamo impegnati nella strategia di espansione internazionale e continuiamo a vedere opportunità in Europa e in Asia, dove il marchio è ben conosciuto ma ‘underpenetrated’”.
Nel Vecchio Continente, comunque, le vendite trimestrali di Guess hanno ceduto il 18,5%, attestandosi a 145,7 milioni di dollari. I ricavi retail in Nordamerica, invece, sono arretrati del 2% a 207,6 milioni. Il turnover del secondo quarter del fiscal year, secondo le stime della realtà con sede a Los Angeles, dovrebbe attestarsi in un range compreso fra 465 e 485 milioni di dollari (erano 515,2 milioni nell’analogo periodo di un anno fa, vedi fashionmagazine.it del 4 settembre 2008).
d.p.
stats