Guru accelera l’espansione retail e sigla una nuova licenza

Prosegue l’operazione di rilancio e riposizionamento del marchio della margherita, entrato nell’orbita del gruppo indiano Brfl. Il mondo Guru si arricchirà presto anche di design e complementi d’arredo e si tradurrà in nuove insegne italiane ed estere (nella foto, la sfilata in occasione del recente opening di Mumbai). Il primo appuntamento sarà nella capitale, con un negozio e un ristorante sushi annesso.
Con l’obiettivo di inaugurare altri 30 monomarca in Europa nei prossimi tre anni (che si aggiungeranno agli attuali 30 attivi in Italia e all’estero), Guru si prepara al taglio del nastro di nuove location, in primis in via Tuscolana 1252 a Roma, dove il prossimo 3 dicembre prenderà il via uno spazio di 300 metri quadrati distribuiti su due piani, di cui 50 occupati da un lounge bar. Un progetto, quest’ultimo, che è frutto del sodalizio con la bolognese SoSushi, specializzata in cucina giapponese creativa, e che è stato già testato con successo nel temporary store di Riccione. “Non escludiamo che l’iniziativa venga replicata anche in occasione di altri opening”, anticipa a fashionmagazine.it Marco Bacà, sales & marketing director di Brfl Italia. Nel business plan della società figurano infatti ulteriori aperture a Bari, Palermo, Madrid e nuovamente a Roma, con shop sia a gestione diretta, sia in franchising.
L’impegno del brand della margherita non si esaurisce però in ambito europeo. Grazie all’accordo con un partner locale, entro il primo semestre del 2010 farà il proprio ingresso in Cina, con Shanghai e Dalian scelte come città apripista, e investirà ulteriormente in India, dove recentemente è stato creato un avamposto a Mumbai. Parallelamente l’espansione riguarderà anche il canale wholesale, con l’obiettivo di raggiungere entro il prossimo anno i mille punti vendita, dei quali metà nel nostro Paese.
Oltre che sul fronte distributivo, le energie di Guru saranno convogliate anche sul perfezionamento dell’identità del brand, con il lancio di progetti “satellite”. Accanto alle licenze per le scarpe (con Cappelletti), la pelletteria (Progetto Marchi Moda), i caschi (Givi), le chiavette Usb (Givi Distribuzione), arriva infatti una collezione di design e complementi d’arredo, avviata in tandem con Emporium. La presentazione ufficiale sarà in occasione del prossimo Salone del Mobile.
a.t.
stats