Gus cede la unit dedicata alle vendite su catalogo e online

Great Universal Stores (Gus), il gruppo inglese attivo nella distribuzione e nei servizi al quale fa capo anche la griffe Burberry, ha concluso un accordo per la vendita della divisione che si occupa dell’home shopping (vendite su catalogo e online), al fine di ridurre i debiti e focalizzarsi sulle altre attività del gruppo.
La unit Reality dedicata all’home shopping in più Paesi (Gran Bretagna, Irlanda e Svezia) con i relativi servizi di logistica e customer care è stata ceduta infatti per 590 milioni di sterline (circa 814 milioni di euro) alla March Uk, società controllata dai fratelli Barclay, miliardari proprietari anche del quotidiano Scotsman e dell’hotel Ritz.
I Barclay possiedono già la società di home shopping inglese Littlewoods, acquisita nell’ottobre del 2002 per una somma di 750 milioni di sterline.
La cessione della unit Reality da parte di Gus rientra in un piano di razionalizzazione messo in campo a partire dal 2000, volto a sviluppare e rafforzare le altre attività del gruppo. La società appena passata di mano ha generato vendite per 1,67 miliardi di sterline e utili per 35 milioni di sterline nell’anno fiscale terminato lo scorso marzo.
fi
stats